In tempi di crisi le imprese devono ragionare come start-up

A causa della pandemia, il “faccia a faccia” tipico del mondo dei servizi B2B è quasi sparito sostituito da interazioni a distanza: i consumatori si sono spostati drasticamente sui canali online e le aziende e le industrie hanno risposto a loro volta con una trasformazione digitale obbligata.
Tutte le aziende hanno dovuto iniziare a pensare velocemente a soluzioni che permettessero loro di gestire l’emergenza e il cambiamento e hanno ragionato come tipicamente fanno le strat up, con poche risorse e con una mentalità flessibile che incoraggia la sperimentazione e l’azione precoce.

Le capacità tecnologie insieme a una cultura aziendale incline alla collaborazione, totalmente aperta al digitale e propensa ad affrontare i cambiamenti con un misto di resilienza, decisione e immaginazione sono più che mai fattori chiave di successo in questa epoca “post covid”.

“Se tutto è sotto controllo, stai andando troppo piano” Mario Andretti, pilota di Formula 1

Leggi l’articolo